CAST & CREDITS

cast:
Danny DeVito, Ed Helms, Zac Efron, Taylor Swift, Betty White

regia:
Chris Renaud, Kyle Balda

distribuzione:
Universal Pictures

durata:
86'

produzione:
Janet Healy

sceneggiatura:
Ken Daurio, Cinco Paul

montaggio:
Claire Dodgson, Steven Liu, Ken Schretzmann

musiche:
John Powell

Lorax - Il guardiano della foresta | Recensione | Ondacinema

Lorax - Il guardiano della foresta

di Chris Renaud, Kyle Balda

Animazione, Commedia, Usa (2012)

di Simone Pecetta

Voto: 6.0

"Lorax - Il guardiano della foresta" è un divertente giocattolo d'animazione, un verde intrattenimento che vi fionderà in una rocambolesca avventura a sfondo naturalista tra saltellanti peripezie. Nato e cresciuto nella città di Thneedville dove tutto, ma proprio tutto, è fatto di plastica, il protagonista della storia è Ted, che per vincere il cuore della ragazzina della quale è innamorato si imbarcherà in un'avventura alla ricerca di un "vero albero". I personaggi messi in scena sono tanti e tutti ben gestiti in una storia che si articola come una piacevole parentesi tra due numeri musicali che aprono e chiudono il film. Il lavoro della Illumination Entertainment, già rodato con "Cattivissimo me", garantisce una pellicola godibile dai più piccoli spettatori e anche da quelli un po' più cresciuti che per un'oretta vogliano concedersi un dolce svago dal grigiume quotidiano.

Sarà, invece, difficilmente positivo il giudizio dei più accaniti fan dei libri del Dr. Seuss, già in passato insoddisfatti dell'adattamento cinematografico che era toccato al "Grinch", perché anche questa volta il salto dal cartaceo al grande schermo passa per una radicale rielaborazione della storia e dei personaggi. Insomma i più attenti lettori del celebre dottore troveranno la pellicola somigliante al libro quanto un albero di plastica possa essere somigliante ad un vero albero - siete avvertiti. Spesso, al contrario, il tradimento cinematografico dell'opera originale non è necessariamente un male - almeno per tutti coloro che non siano fan oltranzisti di una certa opera -, in questo caso particolare il rifacimento animato del libro sembra addirittura un passaggio scontato e necessario tanto iconici sono i personaggi tanto limpida è la storia che guida ad una morale semplice e pulita, che trattandosi d'un film per ragazzini si adagia perfettamente nel contesto.

Forse l'unico sensato paragone con la base narrativa del Dr. Seuss riguarda il personaggio di Once-ler che viene qui addolcito e rimodellato, privato della originaria  e inappagabile ingordigia monetaria, dotato di un faccione disegnato con le sembianze di un goffo ragazzetto che si lascia sfuggire la situazione mentre originariamente era l'incarnazione di un capitalismo senza volto.

Ma nel complesso "Lorax" intrattiene e diverte con uno humor sciolto nelle molteplici e sgangherate gag ed una vitale energia che trasporta lievemente lo spettatore fino alla conclusione della parabola fiabesca. Un dolce tepore vi accompagnerà anche oltre il termine della pellicola.