CAST & CREDITS

cast:
Owen Wilson, Jennifer Aniston, Eric Dane, Kathleen Turner, Alan Arkin

regia:
David Frankel

distribuzione:
20th Century Fox

durata:
120'

sceneggiatura:
Scott Frank, Don Roos, John Grogan

fotografia:
Florian Ballhaus

montaggio:
Mark Livolsi

musiche:
Theodore Shapiro

Io & Marley | Recensione | Ondacinema

Io & Marley

di David Frankel

commedia, Usa (2009)

di Magda Di Genova

Voto: 6.5
C'è principalmente una ragione per andare a vedere "Io & Marley", dipende ovviamente da chi siete: se siete maschietti questa ragione è Jennifer Aniston, se siete femminucce è Owen Wilson, se siete bimbi è Marley.
Era quello che pensavo prima di vedere questo film. Non lasciatevi ingannare: non si tratta del classico "film con il cane". "Io & Marley" ci presenta una piacevole finestra su 15 anni di storia della coppia John e Jenny Grogan che si sposano, crescono, lavorano, hanno figli, non lavorano, litigano, lavorano di più e si amano.
Un film su quello che tiene unita una famiglia come tante, con gli ostacoli, gli imprevisti, le rinunce e i sacrifici che ognuno di noi deve affrontare nel corso della propria comunissima vita, in questo caso allietata dai molteplici guai causati dal "cane peggiore del mondo".

Risate e lacrime sincere, ispirate da scene che non cadono mai nel banale. Risate perché si tratta di una commedia e lacrime perché la vita non è tutta una commedia. Il film, infatti, non è composto da tanti piccoli sketch come ci si sarebbe aspettati, ma affronta linearmente ogni piccola avventura, sia esilarante che triste, vissuta dalla famiglia Grogan, di cui Marley fa parte a pieno titolo.

Tratto dall'omonimo best-seller del vero John Grogan, "Io & Marley" si discosta molto dai soliti film superficiali in cui il cane si prende tutta la scena.
Se è facile l'accostamento: film con cane = film per bambini, non è certo questo il caso: questo è un film che porta a riflettere. Un'originale commedia sentimentale su come le persone, anche le più infantili, possano maturare e cambiare: se all'inizio era Jenny a portare i pantaloni, nel momento in cui "si ammorbidisce", John passa dall'essere un eterno ragazzino col terrore di crescere a uomo affidabile.

Ottimo l'affiatamento tra i due interpreti principali (che mai in nessun altro film sono stati inopinabilmente tanto belli) e con David Frankel, acclamato regista di "Il Diavolo Veste Prada" che anche qui dimostra di avere molto gusto (bellissima la scena in cui si condensano più di due anni in pochi secondi e l'inquadratura dall'alto verso la fine in una scena chiave che non vi svelo).
Aniston finalmente brava e divertente, ma non eccessiva; Wilson, totalmente in parte, dimostra di essersi lasciato alle spalle i gravi problemi personali di un paio d'anni fa, anche se fa sorridere nell'essere palesemente più a suo agio con i cani che con i bambini.
Magnifico il cameo di una irriconoscibile Kathleen Turner.

Un film di quasi due ore che però non stanca e non annoia. Ottimo per una bella serata in coppia o se avete un bimbo di cui amate la risata.