CAST & CREDITS

cast:
Valérie Donzelli, Jérémie Elkaïm

regia:
Valérie Donzelli

durata:
84'

produzione:
Balthazar Productions

sceneggiatura:
Valérie Donzelli, Dorothée Sebbagh

fotografia:
Céline Bozon, Sébastien Buchman, Claire Mathon

scenografie:
Dorota Okulicz

montaggio:
Pauline Gaillard

costumi:
Valérie Donzelli, Elisabeth Mehu

musiche:
Benjamin Biolay

La Reine des pommes | Recensione | Ondacinema

La Reine des pommes

di Valérie Donzelli

commedia, Francia (2009)

di Claudio Zito

Voto: 6.0
L'esordio (inedito nelle sale italiane) dell'autrice del successivo, fortunato "La guerra è dichiarata" anticipa molti tratti di quello stile, mutuato da certa Nouvelle Vague (in particolare Jacques Demy e il Truffaut di "Jules e Jim") e ben poco aggiornato ai canoni moderni, ma al contempo sanamente indie nel suo essere smaccatamente démodé. Tuttavia sia la protagonista che la sua vicenda, cucite su misura sul fisico e il temperamento della regista-attrice, si iscrivono altresì in un ipotetico filone comprendente la Amélie Poulain del celebre film di Jean-Pierre Jeunet e la leighiana Poppy di Happy Go Lucky, personaggi "antropologicamente" vivaci e ottimisti che si scontrano con una realtà non così rosea da andare d'accordo con la loro indole. Lo scarto operato dalla Donzelli è costituito dal lato psicopatologico del carattere della sua Adèle, i cui problemi vengono smascherati dalla sorta di "colpo di scena stilistico" del finale (niente di così imprevedibile, a dire il vero).

Fin lì, una serie di trovate frizzanti più o meno riuscite, personaggi appena appena sbozzati, qualche brano musicale cantato dalla nostra factotum, un crescendo di situazioni che sfocia in una farsa al limite del ridicolo. Le difficoltà nelle relazioni amorose non hanno nulla di particolarmente originale e torneranno presto nella filmografia dell'autrice, pur come sfondo della storia di una grave malattia infantile. Ciò che qui è destinato a restare sono invece la dolce, adorabile eroina del film e il trasformismo del fedele sodale Jérémie Elkaïm. Ma quando la Regina andrà in Guerra, il salto di qualità sarà nettissimo.