CAST & CREDITS

cast:
Edward Norton, Paul Giamatti, Jessica Biel, Rufus Sewell

regia:
Neil Burger

distribuzione:
Eagle Pictures

durata:
110'

produzione:
Yari Film Group

sceneggiatura:
Neil Burger

fotografia:
Dick Pope

scenografie:
Ondrej Nekvasil e Petra Habova

montaggio:
Naomi Geraghty

musiche:
Philip Glass

The Illusionist | Recensione | Ondacinema

The Illusionist

di Neil Burger

drammatico, fantastico, Usa (2006)

di Massimo Versolatto

Voto: 7.0

"The Illusionist" è per certi versi un film d'altri tempi. Un film che può stupire, nel panorama concitato di produzioni alla Bruckheimer per la sua semplice ed efficace linearità, per i contenuti e per la messinscena precisa, di mestiere e classicheggiante. Ambientata nella Vienna dei primi del novecento, splendidamente ricostruita e fotografa sotto un costante velo di nebbia, la pellicola di Burger (al suo secondo film) racconta la storia d'amore tra il mago Eisenheim, strepitoso illusionista, e la promessa sposa del principe Leopoldo.

È l'amore impossibile ad essere "fotografato", in questa pellicola. "The Illusionist" non è un thriller a incastro, non è un giallo, non è "The Prestige" - geniale opera di Nolan dello stesso anno e di simile ambientazione ma assolutamente imparagonabile  -, è una semplice quanto "piena" storia d'amore. L'efficacia della recitazione dei protagonisti - su tutti Giamatti, caratterista eccezionale - conferisce al racconto veridicità e lo contorna di sentimento. Vienna è fotografata come non mai, brumosa e costantemente virata su intense variazioni di grigio e possiede una "cromatura" molto più fulgida di altre produzioni contemporanee nelle quali l'immagine è abbondamente saturata.

Norton, attore eclettico e capace di adattarsi a molti ruoli, interpreta con passione un "perdente" di talento, nato per soffrire ma così innamorato da ottenere, forse, quello che merita. Indipendentemente dalla trama, dall'esito della magia, del trucco scenico ordito dal mago, è la morale ultima a sottendere "The Illusionist". Morale facile, spicciola, ma efficace: l'amore non muore mai.
Un film per romantici, ma anche per coloro che vogliono vedere una piccola opera intelligente, non poi così scontata e recitata molto bene. Menzione doverosa per le splendide musiche, minimali, d'atmosfera e per almeno una sequenza veramente "magica". Insomma, uno sguardo che ripaga sicuramente il biglietto.