Finisce Sanremo. Il cinefilo piange

del 15/02/2015

Il cinefilo televisivo piange la fine della kermesse sanremese. La contro-programmazione perde la ragione di opporsi e il palinsesto settimanale ricomincia la raccolta differenziata di tv spazzatura: reality, mini-soap, battaglie fra cuochi, morti in HD. L'offerta di grandi film si prosciuga ma noi con pazienza certosina setacciamo e, ancora una volta, il grande cinema resiste.



Domenica 15 febbraio

Il film del giorno
Crossing the Bridge - The Sound of Istanbul
di Fatih Akin (Rai Movie, 00.45)

crossing_tvAlexandre Hacke, bassista della band tedesca Einsturzende Neubauten, è in viaggio a Istanbul per conoscere la musica del luogo: dervisci, suonatori di "saz",  vecchie glorie popolari, rockers attempati, ma anche rap, break beat e neopsichedelia. Un panorama eterogeneo ma armonico, espressione di una multiculturalità che poche altre città sono in grado di esprimere. Attraverso lo sguardo - e l'orecchio - di Hacke, il documentario di Akin (presentato fuori concorso a Cannes, nel 2005) ci offre lo spunto per una riflessione sull'incontro tra Oriente e Occidente, sulla possibile integrazione fra due "civiltà" che oggi più che mai convivono nella capitale turca.  





Gli altri film
Risate di gioia
di Mario Monicelli (Rai Movie, 19.25)
Il figlio più piccolo
di Pupi Avati (Iris, 21.00)      
Il mondo nuovo di Ettore Scola (Rai Storia, 21.35)
Caramel di Nadine Labaki (Rsi La1, 00.10)
Pulp Fiction di Quentin Tarantino (Rai 4, 00.35)


Lunedì 16 febbraio


Il film del giorno
Coraline e la porta magica di Henry Selick (Mediaset Italia 2, 22.50)

coraline_tv_01Film d'animazione per grandi e non troppo piccini, adattamento dell'omonimo romanzo dello scrittore inglese Neil Gaiman.  Un "cartoon horror" (Selick aveva già diretto "The Nightmare Before Christmas", prodotto da Tim Burton) interamente girato in stop-motion, uscito al cinema in 3D ma molto godibile anche in due dimensioni. Due sono anche i mondi fra cui si divide la preadolescenza di Coraline: uno noioso e deprimente, l'altro pieno di colori e privo di regole, ma solo in apparenza: dietro la magia dei colori  si cela un incubo che attenta soprattutto agli occhi e al sorriso. L'influenza di Burton, collega e amico di Selick, è evidente quanto quella letteraria di "Alice's Adventure's in Wonderland" di Lewis Carroll.





Gli altri film
Il cliente
di Joel Schumacher (Iris, 21.00)
Funeral Party
di Frank Oz (LaEffe, 21.00)
La casa di sabbia e nebbia di Vadim Perelman (Rai Movie, 23.25)
La giuria di Gary Fleder (Iris, 23.35)
Two Lovers di James Gray (Rsi La 1, 0.05)


Martedì 17 febbraio

Il film del giorno
Fargo
di Joel & Ethan Coen (LaEffe, 21.00)

fargocoenintvCommedia nera fra le nevi del Minnesota - a dispetto di quanto scritto in apertura - NON ispirata a fatti accaduti ma puro frutto della fantasia Coen. Un venditore di auto fa rapire sua moglie per chiedere il riscatto al ricco suocero, ma tutto va storto e anche la poliziotta incinta Marge Gunderson (Francis McDormand) non può impedire che gli eventi precipitino. Il tentativo di cambiare, di dare una svolta alla propria vita si tramuta in un effetto valanga di errori, che trascina tutti nel fallimento. Francis Mc Dormand, (moglie di Joel Coen, realmente incinta durante le riprese) si aggiudica l'Oscar nel 1997 come miglior attrice non protagonista. Oscar anche ai Coen per la miglior sceneggiatura originale e miglior regia al Festival di Cannes del 1996. Un film da non perdere, che nel 2014 ha ispirato l'omonima serie televisiva.




Gli altri film
Danny The Dog di Louis Leterrier (Rai 4, 21.10)
Il primo uomo di Gianni Amelio (Rai 5, 21.15)
Guardia del corpo di Mick Jackson (Rete 4, 21.15)
Piume di struzzo di Mike Nichols (Rai Movie, 21.15)
Killer Joe di William Friedkin (Rai 4, 23.05)


Mercoledì 18 febbraio


Il film del giorno
La Pianista
di Michael Haneke (La7D, 23.10)

lapianistahanekeintv.Erika Kohut (Isabelle Huppert) è una professoressa di pianoforte al Conservatorio di Vienna, vive insieme alla madre e la notte frequenta locali sadomaso. Haneke si mantiene fedele al romanzo della scrittrice austriaca Elfriede Jelinek, ne mette in scena i dettagli più scabrosi e riprende con distacco scientifico il rapporto tra la l'insegnante e il suo allievo (Benoit Magimel) senza addentrarsi in indagini psicologiche e men che mai moralistiche. La prova della Huppert surclassa quella del collega Magimel, seppure a Cannes (2001) siano premiati entrambi. Il film di Haneke vinse anche il Gran Premio Speciale della Giuria.






Gli altri film
Amore & altri rimedi di Edward Zwick (La5, 21.00)
Sesso, bugie e videotape di Steven Soderberg (La7D, 21.10)
Hysteria di Tanya Wexler (Rai Movie, 21.15)
Gang di Robert Altman (Rai Movie, 2.10)


Giovedì 19 febbraio

Il film del giorno
Filumena Marturano
di Eduardo De Filippo (TV 2000, 21.05)

filumenamarturanointvFilumena (Titina De Filippo) è una ex prostituta che si finge in punto di morte per farsi sposare dal ricco industriale Domenico Soriani (Eduardo). Una volta scoperto l'inganno Domenico richiede l'annullamento del matrimonio, ma ci ripensa in seguito a un'altra scoperta: uno dei tre figli della donna - non si sa quale - è suo. Il film è del 1951, De Filippo scrive la sceneggiatura insieme a Pietro Tellini e adatta al cinema, con poche variazioni, l'omonima commedia presentata a teatro cinque anni prima. Una piccola parte (l'avvocato Nocella) anche a Domenico Modugno. In "Matrimonio all'italiana" del 1964, Vittorio De Sica affiderà a Matroianni e alla Loren i ruoli di Domenico e Filumena.  





Gli altri film
Profumo. Storia di un assassino di Tom Tykwer (Iris, 21.00)
Fargo di Joel Coen (LaEffe, 22.50)
Shining di Stanley Kubrick (Iris, 23.45)
Houdini - L'ultimo mago di Gillian Armstrong (Rete 4, 23.50
A single man di Tom Ford (Rai Movie, 2.05)
La signora della porta accanto di Francois Truffaut (Rai 1, 2.40)


Venerdì 20 febbraio

Il film del giorno
Cesare deve morire
di Paolo e Vittorio Taviani (Rai 5, 21.15)

cesaredevemorire_intvOrso d'Oro al Festival di Berlino 2012, capolavoro degli ultraottantenni fratelli di San Miniato che uniscono alla saggezza di cineasti navigati, l'entusiasmo e il coraggio di filmmakers all'esordio. I detenuti di Rebibbia mettono in scena il "Giulio Cesare" e la tragedia di Shakespeare prende di nuovo vita e si accende di significati ulteriori. Quel che vien fuori non è un documentario, ma un film a tutti gli effetti, un racconto in bianco e nero di amore, disperazione, libertà e arte: "l'arte che è la prima forma di libertà e a volte può essere anche l'ultima".






Gli altri film
Treno di notte per Lisbona di Bille August (Rai 3, 21.05)
Io speriamo che me la cavo di Lina Wertmuller (La7, 21.10)
Munich di Steven Spielberg (Rai Movie, 23.00)
L'ombra della vendetta di Oliver Hirschbiegel (Rai 2, 00.50)


Sabato 21 febbraio


Il film del giorno
Qualcosa è cambiato
di James L. Brooks (La7, 21.10)

qualcosacambiato_intv"Vada a vendere pazzia altrove. Qui siamo già al completo". Melvine Udall (Jack Nicholson) è uno scrittore di romanzi rosa, misantropo, misogino, affetto da un disturbo compulsivo. Carol Connelly (Helen Hunt) è una donna sola, con un bambino malato, che lavora come cameriera per guadagnarsi da vivere. Una commedia dai dialoghi perfetti, che grazie alle  interpretazioni dei due protagonisti è diventata ormai un classico del genere. Buona prova anche di Greg Kinnear (nei panni di Simon, un pittore gay vicino di casa di Melville) e di Cuba Gooding Jr. (il compagno di Simon). Apparizioni per i registi  Lawrence Kasdan, Todd Solondz e Harold Ramis.





Gli altri film
Thelma & Louise
di Ridley Scott (Mtv, 21.10)
Shrek
di Andrew Adamson e Vicky Jenson (Italia 1, 21.10)
Joe Kidd
di John Sturges (Rete 4, 21.30)
Quel treno per Yuma
di James Mangold (Rete 4, 23.15)
Vampires
di John Carpenter (Rai 4, 00.45)