Il dolce sapore delle sorprese

del 19/10/2013

La programmazione televisiva, tra una partita di calcio e un talk show politico, sembra ripetersi pigramente in repliche di grandi classici intramontabili (Lynch, Antonioni, Fellini). Non è sempre così: bisogna avere la pazienza di cercare e si troveranno gustose sorprese (Scimeca, Fassbinder in versione fantascienza, Imamura).

th_3_01


Domenica 20 ottobre

10.00, Rai 4. Ponyo sulla scogliera di Hayao Miyazaki. Penultimo film del grande Maestro dell'animazione nipponica. Per la sua leggerezza questa favola è stata bollata come un'opera minore, invece è tutta da riscoprire soprattutto nel rapporto uomo/natura.

17.30, Rai Movie. Mr. & Mrs. Bridge di James Ivory. Tratto dai romanzi di Evan S. Connell. La vita coniugale di un'ordinaria coppia tra gli anni '30 e '40. Da vedere per la splendida prova della vera coppia nella vita Newman-Woodward.

01.25, Rai 3. I briganti di Zabut di Pasquale Scimeca. Qualcuno l'ha definito una sorta di "Terra e Libertà" in salsa sicula. Film politico sulla rivolta contadina all'indomani dello sbarco degli Alleati in Sicilia. Terzo film di Scimeca, da non perdere.

04.08, Iris. In memoria di me di Saverio Costanzo. La scelta difficile e tormentata di un ragazzo che intraprende la strada dei gesuiti. Film radicale e difficile, di gran coraggio.


Lunedì 21 ottobre

06.30, Rai Movie. Il Flauto Magico di Kenneth Branagh. Incursione nel mondo dell'opera, un'originale e bizzarra rilettura dell'omonima opera di Mozart.

21.00, Laeffe. American Life di Sam Mendes. Una coppia in attesa del primo figlio percorre, on the road, i vasti paesaggi statunitensi alla ricerca del luogo perfetto dove mettere radici. Mendes si prende una vacanza dai tormenti e paranoie delle famiglie americane e gira un film fresco e ironico.

21.00, Iris. La Nona Porta di Roman Polanski. Occultismo, libri satanici e roghi da Santa Inquisizione. Un mix perfetto per un Polanski non in perfetta forma, ma pur sempre godibile.

23.25, Iris. Velluto Blu di David Lynch. Impossibile non segnalare il capolavoro che ha fatto conoscere il talento barocco di Lynch al grande pubblico. È la discesa di un giovane Mac Lachlan in un infernale e surreale mondo parallelo.

4.40, RaiMovie. Porci, geishe e marinai di Shohei Imamura. Storie di corruzione e malavita nel Giappone di prima metà anni '60. L'approccio del film è provocatorio e pieno di humor nero.


Martedì 22 ottobre

23.15, Rai 4. El Aura di Fabian Bielinsky. Prima ancora del film premio Oscar "Il segreto dei tuoi occhi", è da ammirare la bravura di Ricardo Darin che incarna un uomo malato d'epilessia che medita un delitto perfetto. Storia d'autodistruzione con atmosfere nere e claustrofobiche.

01.25, Rai 4. Memento di Christopher Nolan. Film allucinante e allucinato, una storia a ritroso nella memoria a brevissimo termine di un uomo ( Guy Pearce) che ricostruirà con flash back la verità sulla morte della moglie. Un finale nerissimo, da non rivelare. Già nel 2000 Nolan fece conoscere il proprio talento. E ancora non erano arrivati i "prestigi" e i viaggi nei sogni.

02.05, Rete 4. I vinti di Michelangelo Antonioni. Tre episodi ambientati in Francia, Italia e Inghilterra che hanno tutti come denominatore comune la questione della gioventù smarrita nella criminalità. All'epoca fece scandalo l'episodio ambientato in Italia. Intervenne la censura. 


Mercoledì 23 ottobre

21.10, Rai 4. Un gelido inverno di Debra Granik. Premiato al Sundance Film festival nel 2010. È uno dei più riusciti esempi di cinema americano indipendente degli ultimi anni. L'ambientazione tra i freddi monti del Missouri è metafora dell'assenza di rapporti umani tra la giovane Dolly (una sorprendente Jennifer Lawrence) e la sua famiglia.

21.00, Iris. L'anno del dragone di Michael Cimino. Dopo "I cancelli del cielo" la carriera di Cimino sembrava finita. Questo film, della metà degli anni '80, lo riporta ai vertici del cinema. Noir ambientato nella Chinatown americana. Da riscoprire.

01.15, Rai Movie. Un angelo alla mia tavola di Jane Campion. Inno alla libertà di espressione e al femminismo. L'angelo del titolo è la poetessa neozelandese Janet Frame e il film racconta la sua diversità che non venne capita e, per questo, fu anche ricoverata in manicomio.


Giovedì 24 ottobre

17.30, Rai Movie. Bronco Billy di Clint Eastwood. Ottavo film come regista di Eastwood. Questa volta i toni ricordano quelli dei film di Frank Capra dove abbonda umorismo e buoni sentimenti. È soprattutto un viaggio nella provincia americana, raccontato con grande sincerità e affetto.

21.10, Iris. Elizabeth di Shekhar Kapur. È il primo capitolo del dittico su Elisabetta I Tudor. Qui si racconta l'ascesa al trono e i primi provvedimenti che faranno storia. Grande prova di Cate Blanchet.

21.15, Rai Movie. Quiz Show di Robert Redford. La vera storia della gara falsata nel programma televisivo Twenty-One alla fine degli anni '50 tra due concorrenti: il proletario ebreo di Brooklyn (John Turturro) e il professore wasp di New York (Ralph Fiennes). La perdita dell'innocenza dell'America, in un film solido e di grande tensione crescente. Da non perdere.


Venerdì 25 ottobre

22.40, La 7. Draquila di Sabina Guzzanti. Documentario del 2010 sulle inadempienze colpose e dolose all'indomani del terremoto dell'aprile 2009 in Abruzzo. A molti non è piaciuto, rimane però uno dei documentari italiani più coraggiosi e irriverenti degli ultimi anni.

22.50, Rai Movie. Americani di James Foley. Cast stellare e generazionale (Jack Lemmon, Al Pacino, Kevin Spacey, Alec Baldwin) in un film che è un profetico atto d'accusa verso la corsa al profitto del capitalismo. Il pianto finale di Lemmon è una magnifica summa della condizione dell'impiegato stritolato dalla minaccia commerciale. Da non perdere.

23.00, La7D. La pianista di Michael Haneke. Una prova monumentale da parte di Isabelle Huppert (premiata a Cannes) che si muove tra le melodie di Schubert e nevrosi sessuali.

05.10, Rai 3. Venere peccatrice di Edgar G. Ulmer. Una dark lady (Hedy Lamarr) nel Maine alle prese con una scalata sociale.


Sabato 26 ottobre

21.10, La7d. Ginger e Fred di Federico Fellini. Un atto d'accusa contro la volgarità imperante della TV e del consumismo più bieco. Si salva solo una coppia di artisti che si ritrova, a distanza d'anni, sul palco di una trasmissione. Marcello Mastroianni e Giulietta Masina sono un incanto.

23.30, La7d. Il Casanova di Federico Fellini di Federico Fellini. Un ambiguo e malinconico Donald Sutherland incarna il protagonista. Oscar a Danilo Donati per i costumi.

02.00, Rai 3. Il mondo sul filo di Rainer Werner Fassbinder. Film TV che non si può incasellare come sola fantascienza. È anche un intricato congegno narrativo che segue spesso le regole del noir (ispirato infatti al "Grande Sonno").

04.25, Rai Movie. Ordet - La parola di Carl Theodor Dreyer. Opera fondamentale per chi studia/ama il cinema. Da non perdere.