Partita con la Storia

del 18/04/2015

Le grandi pagine di Storia risaltano in un percorso che dal passato (Rossellini, De Sica) giunge ai giorni nostri (Diritti). Ma la storia è anche quella di una vita che de Oliveira, recentemente scomparso e questa settimana omaggiato da Fuori Orario, ha dedicato al cinema. La storia, ancora, come quella che emerge da una sceneggiatura di un Woody Allen drammatico e sensuale.


Domenica 19 aprile

Il film del giorno
I cannibali di Manoel de Oliveira (2.05, Rai 3)

cannibali_01 

Il sempre benemerito Fuori Orario di Rai 3 è il divulgatore per eccellenza del cinema del grande maestro portoghese recentemente scomparso all'età di 106 anni. Tra le tre proposte della nottata (un ottimo cortometraggio e due lungometraggi: vedi in basso) vale forse la pena soffermarsi su questo film del 1988 per ribadire le sottili mutazioni di un cineasta che non agiva in un terreno piatto, tradizionale. "I cannibali" è un film interamente cantato, eccentrico, surreale, ostico. Ma i graffi all'aristocrazia restano impressi e l'ironia spiazza.

Gli altri film
La scelta di Sophie di Alan J. Pakula (14.30, RaiMovie)
Ubriaco d'amore di Paul Thomas Andersson (16.10, Laeffe)
La talpa di Tomas Alfredson (16.45, Iris)
Io la conoscevo bene di Antonio Pietrangeli (17.00, Rai 3)
Miracolo a Le Havre di Aki Kaurismäki (22.40, Rai 5)
Tomboy di Cèline Sciamma (24.00, Laeffe)
Nightwith Fall di Andrè Singer (0.40, Rai Movie)
La caccia di Manoel de Oliveira (1.40, Rai 3)
Gebo e l'ombra di Manoel de Oliveira (3.40, Rai 3)


Lunedì 20 aprile

Il film del giorno
Match Point di Woody Allen (21.10, La 5)

matchpoint.

Nei primi anni 2000 la critica (e molto pubblico) aveva abbandonato Woody Allen, consacrando una fase senile e sottovalutando film (vedi "Anything Else"). Il grande regista in trasferta londinese e in un recupero di tonalità drammatiche già esplorate in passato (inevitabile il rimando a "Crimini e misfatti) ha obbligato i dubbiosi a rivalutare il suo nuovo percorso. In questo film al contempo raffinato e carnale, Allen affronta una serie di temi che vanno dal caso alla perdita della morale, dal delitto senza castigo alla sottolineatura delle distanze tra diverse classi sociali. Spicca la sensualità di Scarlett Johansson.

Gli altri film
La macchina ammazzacattivi di Roberto Rossellini (9.50, Rai 5)
Hellboy - The Golden Army di Guillermo Del Toro (21.10, Italia 2)
Il cavaliere della valle solitaria di George Stevens (21.15, Rai Movie)
La croce di ferro di Sam Peckinpah (23.15, Rai Movie)
La ciociara di Vittorio De Sica (23.45, Rai 2)
Mary a mezzanotte di William A. Wellman (1.25, Rai3)
L'estate di Kikujiro di Takeshi Kitano (2.15, Laeffe)


Martedì 21 aprile

Il film del giorno
Rain Man - L'uomo della pioggia (21.15, Rai Movie)

rainman 

All'epoca (1989) il film di Barry Levinson fu un enorme successo al box-office. Ma ebbe anche un ottimo riscontro critico e, oltre ai maggiori premi Oscar, vinse e l'Orso d'Oro al Festival di Berlino. Oggi può sembrare sproporzionato questo successo e il film è ricordato essenzialmente per un Dustin Hoffman strepitoso, in una delle sue migliori prove. Con il senno di poi, però, all'odierna Hollywood scarseggiano pellicole del genere che, da una compatta sceneggiatura passando per la solida regia, donano una indubbia commozione. Ricette vincenti che ancora oggi possono rendere appassionante la visione del film.

Gli altri film
Viale del tramonto di Billy Wilder (6.30, Rai Movie)
Edward mani di forbice di Tim Burton (14.05, Mtv)
La frode di Andrew Jarecki (21.10, Canale 5)
Hairspray - Grasso è bello di Adam Shankman (21.10, La 5)
Nella città l'inferno di Renato Castellani (3.10, Rete 4)


Mercoledì 22 aprile

Il film del giorno
Il federale di Luciano Salce (21.00, Iris)

federale

Grande successo commerciale, il film di Salce è rimasto nella memoria collettiva soprattutto grazie a un Ugo Tognazzi in forma smagliante: chi può scordarlo alla guida del sidecar? Salce è noto ai più per aver diretto i primi episodi di "Fantozzi" ma, pur discontinui, anche i suoi precedenti lavori meritano una riscoperta. Questa variante dell'on the road in tempo di guerra adotta arguzia nel descrivere il suo ineffabile fascista. Pungente, satirico e forse a tratti slegato. Ma comunque sempre godibile.

Gli altri film
Viva gli antipodi! di Victor Kassakovsky (14.15, Rai 5)
Achtung! Banditi di Carlo Lizzani (23.25, Iris)
Animal Kingdom di David Michôd (23.55, Rai Movie)
L'amore che resta di Gus Van Sant (2.45, Cielo)
Appuntamento a Belleville di Sylvain Chomet (3.25, Rai Movie)
Vai e vivrai di Radu Mihaileanu (3.25, Iris)


Giovedì 23 aprile

Il film del giorno
L'uomo che verrà di Giorgio Diritti (21.15, Rai Movie)

uomocheverra1 

Opera seconda di Giorgio Diritti e tra i più importanti film italiani degli anni 2000. L'eccidio di Monte Sole (noto perlopiù come strage di Marzabotto, dal maggiore dei comuni colpiti) - stragi compiute dalle truppe naziste in Italia tra il 29 settembre e il 5 ottobre 1944 - attraverso lo sguardo di una bambina e l'attesa di una nuova nascita. Il regista ci introduce nella quotidianità di umili famiglie contadine con un'adesione fedele alla realtà dell'epoca. Antispettacolare ma mai anticinematografico, resta una visione obbligatoria.

Gli altri film
Tamburi lontani di Raoul Walsh (14.05, Rai Movie)
Il generale della Rovere di Roberto Rossellini (21.00, Iris)
Priscilla, la regina del deserto Stephan Elliott (21.00, Laeffe)
Phenomena di Dario Argento (23.50, Rai Movie)
L'ultimo terrestre di Gianni Pacinotti (Gipi) (3.30, Rai Movie)


Venerdì 24 aprile

Il film del giorno
Roma città aperta di Roberto Rossellini (21.05, Rai 3)

romacittaaperta_01

Insieme a "Paisà" (vedi programmazione di sabato) il maggior lascito rosselliniano al neorealismo e, in assoluto, uno dei risultati più alti del nostro cinema. Rossellini realizzò l'opera in condizioni critiche, con pellicola scaduta e appena dopo la liberazione della città eterna. Ma l'intuizione di adottare una narrazione popolare, regnata da personaggi immediati e storie commoventi, ha aperto nuovi squarci sulla possibilità di filmare, di fare cinema: la realtà risulta finalmente inalterata, catturata in una essenza e una verità assoluta. Ne emerge un quadro d'insieme diretto e doloroso e il film resta di quelli da vedere davvero periodicamente.

Gli altri film
Cattive compagnie di Robert Benton (9.10, Rai Movie)
La lunga notte del '43 di Florestano Vancini (10.35, Rai Movie)
Stories We Tell di Sarah Polley (21.15, Rai 5)
La notte di San Lorenzo di Paolo e Vittorio Taviani (21.30, Rai Storia)
Michael Petrucciani - Body & Soul di Michael Radford (0.10, Rai 5)
Ana Arabia di Amos Gitai (2.55, Rai 3)
Leggendo il libro dell'assedio di Aleksandr Sokurov (5.25, Rai 3)


Sabato 25 aprile

Il film del giorno
Quel pomeriggio di un giorno da cani di Sidney Lumet (23.20, Iris)

dogdayafternoon

Tratto da un fatto di cronaca realmente accaduto. È certamente tra i migliori film di Lumet che, grazie anche alla mirabile sceneggiatura di Frank Pierson, riesce ad essere serrato e avvincente pur essendo prevalentemete concentrato in un unico luogo. Non solo un grande film di rapina, ma anche un evidente parabola sul mezzo televisivo in grado di coercizzare lo spettatore, rendendo un potenziale evento tragico un grande spettacolo (vedi anche il capolavoro "L'asso nella manica" di Billy Wilder). John Cazele è bravissimo, Al Pacino stellare.

Gli altri film
Insieme a Parigi di Richard Quine (11.35, Rai Movie)
Thermae Romae di Hideki Takeuchi (12.05, Rai 4)
Piccolo Buddha di Bernardo Bertolucci (12.55, Iris)
Insider - Dietro la verità di Michael Mann (18.00, Iris)
Sin City di Frank Miller, Robert Rodriguez (21.10, Mtv)
Paisà di Roberto Rossellini (2.05, Rai 3)
Dalla nube alla resistenza di Danièle Huillet, Jean-Marie Straub (4.05, Rai 3)
O Somma Luce di Danièle Huillet, Jean-Marie Straub (5.45, Rai 3)