20.03.2012

1000 volte FILM TV

Il 20 marzo 2012 l'appuntamento in edicola con Film Tv sarà imperdibile: la storica rivista di cinema, televisione, musica e spettacolo raggiunge il numero 1000, e si prepara a festeggiare il "compleanno" con un'edizione speciale.

Il primo numero del settimanale Film Tv uscì il 26 gennaio 1993: da quasi vent'anni la rivista racconta il cinema, la televisione, i vecchi e nuovi media, la musica, il teatro ai lettori italiani. Da quasi vent'anni indaga i protagonisti dello showbusiness e chi lavora dietro i riflettori, setaccia i Festival italiani e internazionali in cerca di notizie e anteprime, recensisce ogni pellicola uscita in sala (riservando la stessa attenzione ai blockbuster e ai film distribuiti in poche copie), intervista personalità dentro e fuori il Belpaese, illumina le novità televisive, musicali, teatrali. Esplora la Storia del Cinema con le sue Lost Highway, regala Locandine memorabili ogni settimana, ospita sulle proprie pagine le più prestigiose firme della critica italiana, da enrico ghezzi a Claudio G. Fava, da Callisto Cosulich a Maurizio Porro. Tutto questo oltre a fornire un insostituibile servizio ai telespettatori, pubblicando ogni settimana i palinsesti delle Tv in chiaro e a pagamento, della radio e della filodiffusione, corredati da dettagliate schede critiche dei film in onda.

Per festeggiare il numero 1000, il Direttore Aldo Fittante e la Redazione di Film Tv hanno preparato un numero unico, con un lungo e approfondito Speciale sui cambiamenti, le rivoluzioni, le innovazioni, le tendenze dell'immaginario cinematografico degli ultimi vent'anni, accompagnato da un'intervista a Elena Quarestani, la prima Direttrice Editoriale di Film Tv. Un focus sui 10 registi imprescindibili, sullo stato del cinema internazionale e italiano, sulle trasformazioni tecnologiche e l'emergere di una nuova serialità televisiva, sulle correnti e gli autori che hanno attraversato i 1000 numeri di Film Tv dal 1993 ad oggi. Non solo: la Redazione scommette sul futuro e prova ad anticipare gli autori e le direzioni che il cinema prenderà nei prossimi anni, oltre ai volti di giovani attrici e attori che diventeranno celebri in un vicino futuro. Suggella lo Speciale una poesia scritta per l'occasione da enrico ghezzi, che anticipa la sua nuova rubrica I cannoni della memoria.