13.05.2013

Addio a Lutring, il bandito che ispirò Lizzani

Quando la vita si confonde con il cinema: si è spento ieri a 75 anni Luciano Lutring, 'il solista del mitra' che negli anni '60 si rese protagonista di più di un centinaio di rapine a mano armata fra Italia e Francia, diventando il prototipo vivente del ladro gentiluomo amante delle belle donne e delle auto veloci. Una figura in qualche modo leggendaria che non a caso, ancora in vita, fu diretta fonte d'ispirazione per ben due pellicole: il valido "Svegliati e uccidi - Lutring" (1966) di Carlo Lizzani, un severo biopic con protagonista l'austriaco Robert Hoffmann, e il trascurabile "Lo zingaro" (Le Gitan, 1975) di José Giovanni, in cui un torvo e fascinoso Alain Delon interpreta una parte liberamente ispirata alle gesta criminali del bandito milanese.

 

lutringb300x187