Ondacinema

Debutta la piattaforma streaming del FEFF

Oggi, mercoledì 21 ottobre, alle ore 21 diverrà ufficialmente operativa Fareastream, la da tempo annunciata piattaforma streaming del Far East Film Festival, con un catalogo iniziale di 30 film provenienti da diverse nazioni orientali, cui verranno continuamente aggiunte nuove pellicole. Il comunicato ufficiale del FEFF promette un’offerta variegata in modo da poter soddisfare i gusti di tutto il vasto pubblico interessato al cinema asiatico.

Una buona parte della library sarà prevedibilmente composta da pellicole presentate al festival di Udine, come i recenti, e molto apprezzati, “Beasts Clawing at Straws” di Kim Young-hoon e “Labyrinth of Cinema”, il film testamentario di Obayashi Nobuhiko. Si potranno trovare inoltre capolavori in versione restaurata, come “Throw Down” di Johnnie To, o varie pellicole di autori fondamentali come Ozu Yasujirō, le quali è stato annunciato saranno inserite in un apposito percorso monografico, similmente alla serie di “Ip Man” con Donnie Yen.

Il servizio sarà attivo solamente in Italia e proporrà i film in catalogo sia in versione sottotitolata che doppiata, qualora questa sia disponibile, al prezzo di 5,90 euro al mese o alternativamente 59,00 euro nel caso si opti per l’abbonamento annuale. Si ricorda inoltre che gli accreditati all’edizione 2020 del Far East Film Festival potranno godere di un periodo di servizio gratuito, la cui durata sarà determinata dal tipo di accredito, riscattandolo entro il 31 dicembre 2020.

Per ulteriori informazioni non resta che consultare il comunicato del FEFF.