28.01.2015

Moviemax in fallimento. Salta l'uscita di "Fury"

La crisi della distribuzione italiana non conosce fine. Ne fa le spese anche la società Moviemax, che è stata dichiarata fallita lo scorso 10 gennaio dal tribunale di Milano e che congela con effetto immediato tutte le uscite che aveva in programma, a cominciare dall'atteso war movie di David Ayer "Fury", interpretato da Brad Pitt. Il film doveva uscire il 29 gennaio ma la distribuzione è stata chiaramente sospesa.
La società di distribuzione era nei guai da tempo: a novembre era stato arrestato l'ex vicepresidente Corrado Coen con l'accusa di aggiotaggio informativo. La pellicola di Ayer, a questo punto, resterà probabilmente senza il passaggio nei cinema italiani e sarà successivamente rilanciata per il mercato home video.

fury_600