23.04.2009

Festival di Cannes 2009: il programma

È stato annunciato il programma del 62esimo Festival di Cannes (13-24 maggio), che si preannuncia non poco interessante.
Film d'apertura
: "Up", di Pete Docter. Concorso: "Los abrazos rotos", di Pedro Almodovar; "Fish Tank", di Andrea Arnold; "Un Prophète", di Jacques Audiard; "Vincere", di Marco Bellocchio; "Bright Star", di Jane Campion; "Map of the Sounds of Tokyo", di Isabel Coixet; "A l'Origine", di Xavier Giannol; "Le Ruban blanc", di Michael Haneke; "Taking Woodstock", di Ang Lee; "Looking for Eric", di Ken Loach; "Nuit d'ivresse printannière", di Lou Ye; "Kinatay", di Brillante Mendoza; "Soudain le Vide", di Gaspar Noé; "Thirst", di Park Chan-wook; "Les Herbes Folles", di Alain Resnais; "The Time that Remains", di Elia Suleimane; "Inglourious Basterds" di Quentin Tarantino; "Vengeance", di Johnnie To; "Faces", di Tsai Ming-liang; "Antichrist", di Lars Von Trier. Film di chiusura: "Coco Chanel & Igor Stravinsky", di Jan Kounen. Un Certain regard: "Mother", di Bong Joon Ho; "Irene", di Alain Cavalier; "Precious", di Lee Daniels; "Demain dès l'aube", di Denis Dercourt; "À deriva", di Heitor Dhalia; "Kasi az gorbehaye irani khabar nadereh", di Bahman Ghobadi; "Los viajes del viento", di Ciro Guerra; "Le Père de mes enfants", di Mia Hansen-Love; "Amintiri din epoca de aur", di Hanno Höfer, Razvan Marculescu, Cristian Mungiu, Constantin Popescu, Ioana Uricariu; "Skazka pro temnotun", di Nikolay Khomeriki; "Kuki Ningyo", di Hirokazu Kore-Eda; "Dogtooth", di Yorgos Lanthimos; "Tzar", di Pavel Lounguine; "Independencia", di Raya Martin; "Policier, Adjectif", di Corneliu Poromboiu; "Nang Mai", di Pen-Ek Ratanaurang; "Morrer come um homem", di João Pedro Rodriguez; "Eyes Wide Open", di Haim Tabakman; "Samson and Delilah", di Warwick Thornton; "The Silent Army", di Jean Van de Velde. Fuori concorso: "Agora", di Alejandro Amenabar; "The Imaginarium of Doctor Parnassus", di Terry Gilliam; "L'Armée du crime", di Robert Guédiguian. Proiezioni di mezzanotte: "A Town Called Panic", di Stéphane Aubier, Vincent Patar; "Drag Me To Hell", di Sam Raimi; "Ne te retourne pas", di Marina de Van. Proiezioni speciali: "My Neighbor, My Killer", di Anne Aghion; "Manila", di Adolfo Alix jr., Raya Martin; "Min Ye", di Souleymane Cisse; "L'Epine dans le coeur", di Michel Gondry; "Petition", di Zhao Liang; "Kalat Hayam", di Keren Yedaya.