25.10.2009

Festival di Roma '09: "Brotherhood" miglior film

Il miglior film della quarta edizione del Festival di Roma è "Brotherhood" di Nicolò Donato. Un premio attribuito sicuramente per le qualità artistiche della pellicola diretta dal regista italo-danese, ma che in questo periodo, arriva quasi come una ferma opposizione ai recenti episodi di omofobia contro i quali la comunità gay italiana si è opposta con caparbietà e fierezza.
Altri premi attribuiti dalla giuria internazionale di questa edizione del Festival - formata dal presidente Milos Forman e dai giurati Gabriele Muccino, Gae Aulenti, Jean-Loup Dabadie, Pavel Lungin, Senta Berger - sono andati ad Helen Mirren e a Sergio Castellito, per le rispettive interpretazioni in "The Last Station" e "Alza la testa". Il Gran Premio della Giuria inoltre è stato assegnato al dramma "L'uomo che verrà", di Giorgio Diritti, che tra l'altro ha vinto anche il Marc'Aurelio d'Oro assegnato dal pubblico.