23.09.2013

I vincitori dei 65° Emmy Awards

I 65° Primetime Emmy Awards riservano molte conferme e qualche gustosa sorpresa. Mentre si avvia alla conclusione dopo cinque stagioni," Breaking Bad" si porta a casa il riconoscimento come miglior serie drammatica, ma il suo protagonista Bryan Cranston viene gabbato dallo scatenato giornalista di "The Newsroom" Jeff Daniels. Resta a bocca asciutta "Mad Men", mentre una radiosa Claire Danes fa il bis portandosi a casa per il secondo anno l'Emmy come miglior attrice drammatica per "Homeland".
Sul versante comico non sorprendono né il trionfo di "Modern Family" né il meritato bis dell'irresistibile Jim Parsons, miglior attore comico per "The Big Bang Theory", affiancato da Julia Louis-Dreyfus e Tony Hale che sbancano le categorie comiche con "Veep". Mettono d'accordo tutti il premio per la miglior regia andato a David Fincher per l'affilato show politico "House of Cards" e i riconoscimenti al film TV "Dietro i candelabri" che si porta a casa tre Emmy, uno per il miglior film o miniserie, uno per la mimetica perfomance di Michael Douglas e uno per il regista Steven Soderbergh, accompagnati da ulteriori riconoscimenti a trucco, costumi, acconciature e scenografie.


Lista dei vincitori
MIGLIOR SERIE COMICA: Modern Family
MIGLIOR SERIE DRAMMATICA: Breaking Bad
MIGLIOR MINISERIE O FILM TV: Dietro i candelabri
MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UNA SERIE COMICA: Jim Parsons per The Big Bang Theory
MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UNA SERIE DRAMMATICA: Jeff Daniels per The Newsroom
MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UNA MINISERIE O FILM TV: Michael Douglas per Dietro i candelabri
MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UNA SERIE COMICA: Julia Louis-Dreyfus per Veep
MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UNA SERIE DRAMMATICA: Claire Danes per Homeland
MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UNA MINISERIE O FILM TV: Laura Linney per The Big C
MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE DRAMMATICA: Bobby Cannavale per Boardwalk Empire - L'impero del crimine
MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE COMICA: Tony Hale per Veep
MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA IN UNA MINISERIE O FILM TV: James Cromwell per American Horror Story
MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE DRAMMATICA: Anna Gunn per Breaking Bad
MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE COMICA: Merritt Wever per Nurse Jackie - Terapia d'urto
MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA IN UNA MINISERIE O FILM TV: Ellen Burstyn per Political Animals
MIGLIOR ATTORE GUEST IN UNA SERIE COMICA: Bob Newhart per The Big Bang Theory
MIGLIOR ATTORE GUEST IN UNA SERIE DRAMMATICA: Dan Bucatinsky per Scandal
MIGLIOR ATTRICE GUEST IN UNA SERIE COMICA: Melissa Leo per Louie
MIGLIOR ATTRICE GUEST IN UNA SERIE DRAMMATICA: Carrie Preston per The Good Wife
MIGLIORI EFFETTI SPECIALI PER UNA SERIE: Valar Dohaeris (episodio 3x01, Il trono di spade)
MIGLIOR SCENEGGIATURA PER UNA SERIE COMICA: Tina Fey e Tracey Wigfield per Last Lunch (episodio 7x13, 30 Rock)
MIGLIOR SCENEGGIATURA PER UNA SERIE DRAMMATICA: Henry Bromell per L'interrogatorio (episodio 2x05, Homeland)
MIGLIOR SCENEGGIATURA PER UNA MINISERIE O FILM TV: Abi Morgan per The Hour
MIGLIOR REGIA PER UNA SERIE COMICA: Gail Mancuso per L'arresto (episodio 4x07, Modern Family)
MIGLIOR REGIA PER UNA SERIE DRAMMATICA: David Fincher per Chapter 1 (episodio 1x01, House of Cards)
MIGLIOR REGIA PER UNA MINISERIE O FILM TV: Steven Soderbergh per Dietro i candelabri
MIGLIOR CASTING PER UNA SERIE COMICA: 30 Rock
MIGLIOR CASTING PER UNA SERIE DRAMMATICA: House of Cards
MIGLIOR CASTING PER UNA MINISERIE O FILM PER LA TV: Dietro i candelabri