02.08.2012

Il caldo e la crisi non fermano il cinema italiano

Nonostante l'afa e la crisi economica in atto il cinema italiano non chiude i battenti e già a partire da questo mese di Agosto il Bel Paese farà da sfondo ad alcune importanti produzioni (anche internazionali).

Spiccano, in particolare, le riprese de "La grande bellezza", il nuovo film di Paolo Sorrentino (dopo il successo di pubblico del recente "This Must Be The Place"), che, sul dichiarato modello felliniano de "La dolce vita", racconterà il lavoro del giornalista Toni Servillo in una Roma divenuta patinato orizzonte per le pagine dei rotocalchi, scenario delle più bieche farse da salotti televisivi, patria di un ridicolo divismo prossimo alla dissoluzione e, in generale, culla della volgarità politica di un paese, che sembra aver perduto la tradizione del vivere onesto e civile. Il ricco cast, oltre al citato Servillo (già protagonista per Sorrentino ne "Il Divo"), comprende Sabrina Ferilli, Carlo Verdone, Giorgio Pasotti, Isabella Ferrari e Carlo Buccirosso; smentita, invece, la chiacchierata presenza  di Angelina Jolie.

Dopo il successo a Cannes con "La nostra vita" (che valse ad Elio Germano il premio per la miglior interpretazione maschile) e l'exploit del meno recente "Mio fratello è figlio unico", Daniele Lucchetti tornerà a riflettere sulla crisi dei rapporti familiari, focalizzando, stavolta, l'obiettivo sulla fragilità di un bambino di dieci anni, costretto ad affrontare in prima persona la difficile situazione di stallo tra i genitori (Kim Rossi Stuart e Micaela Ramazzotti). Le riprese di "Storia mitologica della mia famiglia" avranno inizio a fine Agosto.

Non è probabilmente un caso che proprio nella forte e radicata tradizione cattolica del nostro paese la crisi dei valori familiari trovi un'attenzione maggiore rispetto a quanto avvenga all'estero e, se è vero che il cinema deve fungere anche da strumento di analisi sociale, non sorprende affatto la presenza di tanti titoli incentrati sul tema del nucleo familiare. Oltre al già citato film di Lucchetti, anche il titolo della nuova pellicola di Paolo Genovese (dopo "Immaturi" e "Immaturi - Il viaggio") - "Una famiglia perfetta" - non pare lasciare molti dubbi riguardo al soggetto affrontato. Un bel cast sembra corredare abilmente questa nuova produzione della Medusa Film, con attori quali Sergio Castellitto, Marco Giallini, Claudia Gerini e Micaela Ramazzotti.

Questo mese vedrà anche il ritorno alla macchina da presa di Giovanni Veronesi con una nuova commedia (dopo la serie "Manuale d'amore" e il recente "Genitori & figli: agitare bene prima dell'uso") con protagonista Elio Germano, affiancato da Alessandra Mastronardi, Ricky Memphis e Virginia Raffaele. Il film, prodotto dalla Fandango, si intitolerà "L'ultima ruota del carro", ma sulla storia, per il momento, non si hanno indiscrezioni.

Non mancano, ovviamente, all'appello le classiche commedie giovanilistiche di un sempre più stanco Fausto Brizzi - che ora ci riprova con "Pazze di me", nel cui cast figura anche il comico Gioele Dix - e gli immancabili Neri Parenti (per il quale Christian De Sica sarà protagonista in "Colpo di fulmine") e  Carlo Vanzina, pronto a chiamare in causa Ambra Angiolini e Giovanni Vernia nel suo "Mai Stati Uniti". Appena poco tempo fa Enrico Vanzina aveva dichiarato che, a causa della crisi economica e dei budget ridotti, i registi sono ormai condannati alla genialità. Il pulpito non è certo dei migliori e non si può negare che già la scelta del cast desti qualche dubbio sul presunto estro creativo dei fratelli, nonché sui costi di una pellicola che si snoda tra il Sud Dakota e l'Arizona.

Cala, poi, su questo panorama di future produzioni nostrane l'ombra inquietante di un nuovo progetto cinematografico di Federico Moccia; per ora non sembrano esserci notizie attendibili a riguardo e ci auguriamo che continui ad essere così.

Tra le produzioni internazionali che si avvicenderanno sul suolo italico, infine, vale la pena citare "Third Person" il nuovo film di Paul Haggis (già autore di "Nella valle di Elah" e "The Next Three Days"), interpretato da Liam Neeson, Olivia Wilde e Naomi Watts. La pellicola racconterà tre storie d'amore in tre diverse città del mondo, tra cui Roma e New York: le riprese avranno inizio in ottobre.