24.06.2008

Muore l'eroe della controcultura americana

L'attore e comico americano George Carlin è morto il 22 giugno scorso, all'età di 71 anni, per un attacco cardiaco. Era celebre per il suo atteggiamento irriverente e le sue osservazioni sul linguaggio, la psicologia e la religione. Negli anni 70 fu oggetto di una sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti per il linguaggio usato nel suo spettacolo ''Seven dirty words'' (Sette parole sconce). Nel 1978 la Corte Suprema stabilì che le parole di Carlin erano volgari ma non oscene. La controversia aumentò la popolarità di George Carlin, che proseguì sul tema delle parole volgari: divenne così il primo animatore della trasmissione ''Saturday Night Live'' nel 1975.