21.03.2013

Pausa di riflessione per Ryan Gosling

Ryan Gosling, forse il divo hollywoodiano di maggior rilievo degli ultimi anni sta meditando una pausa di rilessione, lontano dai riflettori e dalla macchina da presa. “Ho perso la prospettiva su quel che faccio" ha dichiarato l'attore canadese. "Credo che per me sia un bene prendermi una pausa e rivalutare perché lo faccio e come lo faccio. Penso anche che probabilmente sia un ottimo modo per imparare qualcosa in merito. Ho bisogno di prendermi una pausa da me stesso almeno quanto penso ne abbia il pubblico”. Dopo aver lavorato in ben sei lungometraggi negli ultimi due anni, in Italia Gosling è atteso nelle sale italiane con "Come un tuono" al fianco di Bradley Cooper e nell'attesissimo "Only God Forgives" di Refn. Oltre ad aver partecipato all'ultima pellicola di Malick, ancora in lavorazione. Tanta, troppa carne al fuoco per l'attore che saggiamente ha dichiarato: “Più opportunità ti danno, più impari quanto è facile mandare tutto a puttane. Lotti per la libertà e quando la ottieni hai abbastanza corda per impiccartici. E' un tentativo di contenermi, perché ho troppa libertà”.