07.08.2012

Toronto Film Festival 2012: la selezione ufficiale

Attualmente gli occhi dei cinefili sono puntati su Locarno e grandi attese sono rivolte all'imminente Mostra di Venezia, ma lontano dai lidi europei sono in corso i preparativi per il Toronto International Film Festival che dal 6 al 16 Settembre movimenterà il mondo del cinema nord americano.

Non senza sorprese è la selezione ufficiale ricca di ben oltre 120 titoli che vede alcuni volti noti impegnati anche dietro la cinepresa come l'attesissimo esordio del settantaquattrenne attore americano Dustin Hoffman con "Quartet", il nuovo lavoro di Ben Affleck "Argo" - che già aveva saputo farsi apprezzare con "Gone Baby Gone" e "The Town" - e l'italiano Sergio Castellitto regista di "Venuto al mondo".

Tra i tanti titoli di rilievo impossibile non menzionare l'immaginifico "Cloud Atlas" dei fratelli Wachowski che tornano alla regia dopo "Matrix,"The Silver Linings Playbook" di David O Russell, "Love, Marilyn" della documentarista Liz Garbus (già autrice dell'interessante documentario "Bobby Fisher Against The World"), "The Place Beyond The Pines" di Derek Cianfrance, la trasposizione cinematografica del romanzo di Salman Rushdie, autore anche della sceneggiatura, "Midnight's Children" firmata da Deepa Mehta, lo scespiriano "Much Ado About Nothing" di Joss Wheedon, "Frances Ha" di Noah Baumbach, "Byzantium" di Neil Jordan, il biopic "Hannah Arendt" firmato da Margarethe von Trotta.

E dopo esser passati per le rassegne europee saranno presentati anche gli ultimi lavori di Terrence Malick, Marco Bellocchio, Matteo Garrone, Pablo Larrain, Takeshi Kitano, Thomas Vintenberg, Jacques Audriard, Joe Wright, Robert Redford, Mira Nair, Billy Bob Thornton.

In prima mondiale
- Hannah Arendt (Margarethe Von Trotta)
- The Place Beyond The Pines (Derek Cianfrance)
- Cloud Atlas (fratelli Wachowski)
- Argo (Ben Affleck)
- Frances Ha (Noah Baumbach)
- Much Ado About Nothing (Joss Whedon)
- The Silver Linings Playbook (David O Russell)
- Love, Marilyn (Liz Garbus)
- Venuto al mondo (Sergio Castellitto)
- Midnight’s Children (Deepa Mehta)
- Quartet (Dustin Hoffman)
- Hyde Park On Hudson (Roger Michell)
- Great Expectations (Mike Newell)
- Looper (Rian Johnson)
- Inescapable (Rubba Nadda)
- English Vinglish (Gauri Shinde)
- The Perks Of Being A Wallflower (Stephen Chbosky)
- Thanks For Sharing (Stuart Blumberg)
- End Of Watch (David Ayer)
- Imogene (Robert Puccini and Shari Springer Berman)
- A Late Quartet (Yaron Zilberman)
- The Time Being (Nenad Cicin-Sain)
- Writers (Josh Boone)
- At Any Price (Ramin Bahrani)
- Venus And Serena (Maiken Baird)
- Byzantium (Neil Jordan)
- Ginger And Rosa (Sally Potter)
- A Liar’s Autobiography (Ben Timlett, Bill JOnes, Jeff Simpson)
- Foxfire (Laurnet Cantet)
- In The House (Francois Ozon)
- The Impossible (JA Bayona)
- Mr. Pip (Andrew Adamson)
- Capital (Costa-Gavras)
- The Attack (Ziad Doueriri)
- Zaytoun (Eran Riklis)
- The Deep (Baltasar Kormakur)
- Dreams For Sale (Nishikawa Miwa)
- The Last Supper (Lu Chuan)
- Free Angela And All Political Prisoners (Shola Lynch)

ma anche
- To The Wonder (Terrence Malick)
- Reality (Matteo Garrone)
- La bella addormentata (Marco Belloccchio)
- No (Pablo Larrain)
- Outrage Beyond (Takeshi Kitano)
- Anna Karenina (Joe Wright)
- The Hunt (Thomas Vintenberg)
- The Reluctant Fundamentalist (Mira Nair)
- The Company You Keep (Robert Redford)
- Jayne Mansfield’s Car (Billy Bob Thornton)
- A Royal Affair (Nikolai Arcel)
- Dangerous Liasons (Hur Ji-Ho)
- Thermae Romae (Hideki Takeuchi)
- Caught In The Web (Chen Kaige)
- Everybody Has A Plan (Ana Piterbarg)
- Kon-Tiki (Espen Sandberg)
- A Few Hours Of Spring (Stephan Brize)
- The Iceman (Ariel Vromen)
- Lore (Cate Shortland)
- Rust And Bone (Jacques Audiard)
- The Sapphires (Wayne Blair)
- Tai Chi O (Stephen Fung)

Maggiori informazion sul sito ufficiale  http://tiff.net/