19.04.2016

David di Donatello 2016: i vincitori

Si è svolta ieri sera la sessantesima cerimonia di premiazione dei David di Donatello, presentata da Alessandro Cattelan per conto dell'Accademia del cinema italiano.
Oltre ad ospiti come Pif e il critico cinematografico Gianni Canova, sono salite sul palco, per premiare i vincitori, diverse celebrità del cinema italiano come Toni Servillo, Stefano Accorsi, Christian De Sica, Francesco Pannofino e Paola Cortellesi.

Trionfano "Il racconto dei racconti - Tale Of Tales", che fa incetta di premi tecnici e si porta a casa anche la miglior regia (Matteo Garrone) e "Lo chiamavano Jeeg Robot" che, oltre al premio per il miglior regista esordiente, intasca tutte e quattro le statuette per le performance attoriali.
Il miglior film va, inaspettatamente, a "Perfetti Sconosciuti" di Paolo Genovese, vincitore anche della sceneggiatura, mentre la miglior canzone originale e la miglior colonna sonora vanno entrambi all'ultimo film di Sorrentino: "Youth - La Giovinezza".
Grande mancanza tra il gruppo dei vincitori è "Non essere cattivo", il film uscito postumo di Claudio Caligari, che con ben quindici nomination riesce a ottenere soltanto il premio per il miglior fonico.

Qui sotto un elenco completo dei vincitori.

Miglior film:
Paolo Genovese - "Perfetti sconosciuti"

Miglior regista:
Matteo Garrone - "Il racconto dei racconti - Tale Of Tales"

Miglior regista esordiente:
Gabriele Mainetti - "Lo chiamavano Jeeg Robot"

Migliore sceneggiatura:
Filippo Bologna, Paolo Costella, Paolo Genovese, Paola Mammini, Rolando Ravello - "Perfetti sconosciuti"

Migliore produttore:
Gabriele Mainetti per Goon Films, con Rai Cinema - "Lo chiamavano Jeeg Robot"

Migliore attrice protagonista:
Ilenia Pastorelli - "Lo chiamavano Jeeg Robot"

Miglior attore protagonista:
Claudio Santamaria - "Lo chiamavano Jeeg Robot"

Migliore attrice non protagonista:
Antonia Truppo - "Lo chiamavano Jeeg Robot"

Miglior attore non protagonista:
Luca Marinelli - "Lo chiamavano Jeeg Robot"

Miglior autore della fotografia:
Peter Suschitzky - "Il racconto dei racconti - Tale Of Tales"

Miglior musicista:
David Lang - "Youth - La giovinezza"

Miglior canzone originale:
"Simple Song #3", musica e testi di David Lang, interpretata da Sumi Jo - "Youth - La giovinezza"

Miglior scenografo:
Dimitri Capuani, Alessia Anfuso - "Il racconto dei racconti - Tale Of Tales"

Migliore costumista:
Massimo Cantini Parrini - "Il racconto dei racconti - Tale Of Tales"

Migliore truccatore:
Gino Tamagnini con (make up effects) Valter Casotto, Luigi D'Andrea - "Il racconto dei racconti - Tale Of Tales"

Migliore acconciatore:
Francesco Pegoretti - "Il racconto dei racconti - Tale Of Tales"

Migliore montatore:
Andrea Maguolo con la collaborazione di Federico Conforti - "Lo chiamavano Jeeg Robot"

Migliore fonico di presa diretta:
Angelo Bonanni - "Non essere cattivo"

Migliori effetti digitali:
Makinarium - "Il racconto dei racconti - Tale Of Tales"

David Giovani:
Giuseppe Tornatore - "La corrispondenza"

Miglior film straniero:
Steven Spielberg - "Il ponte delle spie"

Miglior film dell'Unione Europea:
Làszlò Nemes - "Il figlio di Saul